Seleziona una pagina

COME CAPIRE CHI È IL FORNITORE GIUSTO PRIMA D’INIZIARE LA COLLABORAZIONE

per riuscire a portare i tuoi progetti a termine nei tempi previsti e non incorrere in spiacevoli sorprese durante la fornitura quali: ritardi nelle consegne, utilizzo di materie prime scadenti, stampo gestito in modo inappropriato, etc.

Quando valuti i vari fornitori per iniziare un rapporto di collaborazione è molto difficile individuare quali possono essere i potenziali rischi che si celano dietro all’interlocutore sbagliato.

 

E capire chi è la figura più adatta alla tua realtà significa evitare:

– Ritardi nelle consegne e, di conseguenza, fermi linea tuoi e dei tuoi clienti
– Materia prima di recupero utilizzata per produrre i tuoi pezzi, pregiudicandone la qualità degli stessi
– Gestione non idonea dello stampo e di conseguenza sottoporlo al rischio di una durata minore

Per non parlare di una scelta presa considerando soltanto il prezzo. In questo caso si tratta veramente di un disastro annunciato.

Durante la fase di scelta del fornitore più o meno l’iter è questo:

3 – 4 chiamate a fonderie diverse, colloqui con ognuno e, alla fine, la scelta la fai in base all’impressione che ti hanno dato i diversi interlocutori. Inoltre, durante i colloqui tutti ti promettono: puntualità, massima qualità dei pezzi e che lo stampo sarà in ottime mani. Purtroppo la verità la scopri sempre troppo tardi.

Per questo motivo noi non crediamo nelle scelte alla cieca. Crediamo che non sia possibile scegliere senza aver lavorato prima un po’ insieme.

PERCIÒ TI FACCIAMO LA SEGUENTE PROPOSTA

Se hai un progetto nuovo che stai per mettere in produzione

Durante i nostri 50 anni di esperienza, di cui più di metà lavorando in modo esclusivo nulla pressofusione in alluminio, ci siamo imbattuti su ogni tipologia di problematica.

Questo ci ha permesso di crearci una visione molto ampia, ma sopratutto capire como strutturare un progetto per ottenere la massima resa, in termini di durata dello stampo e massima efficienza dello stesso.

Da quest’esperienza sappiamo che il miglior modo di ottenere gli obbiettivi che desideri con il tuo progetto è impostarlo bene fin dall’inizio.

Richiedi la tua consulenza e anticipa le potenziali minacce prima ancora di stampare il primo pezzo.

 Se hai un progetto in essere e non sei soddisfatto dei risultati

Spesso incontriamo imprenditori che non sono soddisfatti dei risultati ottenuti con il loro processo di pressofusione.

Tra i problemi più frequenti troviamo: lo stampo che non viene gestito in modo adeguato/poca resa dello stesso, dilazioni nelle consegne, eccesso di punti duri, non sapere la tipologia di materia prima utilizzata, ecc.

Per capire l’origine di queste problematiche ti proponiamo una consulenza gratuita. In questo modo potremmo analizzare la tua attrezzatura, e dirti quali sono le criticità che originano le problematiche del tuo caso.

Noi non vogliamo convincerti con promesse, ti proponiamo qualcosa di diverso. Prima vedi come lavoriamo e poi prendi una decisione.

NON CONSEGNARE IL TUO PROGETTO ALLA CIECA,
HAI IL DIRITTO DI CONOSCERE QUELLO CHE IL TUO FORNITORE PUÒ FARE PER TE

LE FASI DELLA CONSULENZA

STATO
INIZIALE

Valutazione dello stato attuale dei fatti per stabilire il punto di partenza del progetto

ANALISI
CRITICITÀ

Dopo la prima fase si procede con l’analisi delle criticità del progetto per trovare quali sono le variabili che possono allontanare il risultato desiderato

REPORT
ESPLICATIVO

Tutte le informazioni emerse nelle fasi precedenti verranno plasmate in un documento esplicativo per eventuali consultazioni

Inserisci i tuoi dati e prenota ora la tua consulenza